Fine settimana all’insegna di minimi e personali indoor

Lo scorso fine settimana a Firenze si sono svolti Campionati Regionali di Prove Multiple e le gare di Caccia al Minimo per permettere agli atleti di ottenere il criterio di partecipazione per i Campionati Italiani Indoor che prenderanno il via sabato e domenica a Padova con le Prove Multiple.

Solo Filippo Maniaci ha provato a guadagnarsi il titolo toscano in vista della sua partecipazione ai Campionati Italiani, ma dopo aver ottenuto tre nulli nell’asta, specialità che non è riuscito a curare a causa del maltempo, è sfumata per lui la possibilità di mettersi la medaglia d’oro al collo.

Doppio turno di corse per Juan Josè Acosta che ha corso i 50m e i 50hs ottenendo 6″66 e 7″83; in batteria corre 7″65, solamente un centesimo in più rispetto al tempo richiesto per poter gareggiare a Ancora per gli Italiani. Insieme a lui sui 50m ha corso Vladyslav Rudchuk che ha completato il rettilineo fiorentino in 6″78.

Janna Castillo conquista la finale sui 50m arrivando 4^ con 6″89 migliorando il 6″92 della batteria; la vedremo sfrecciare sulla pista di Ancona. Esordio da allieva per Matilde Martelli che alla sua prima gara ottiene un tempo di 7″56.

Purtroppo una caduta impedisce all’ostacolista Daria Lyadova di concludere la sua gara ed è costretta a ritirarsi. In 8″90 raggiunge invece l’arrivo Alice Criscuolo.

Passando invece ai salti troviamo il secondo posto di Giacomo Belli con 2.04m che ha sfiorato il personale a 2.08m dopo tre bei tentativi. E’ tornato sulla pedana Stefano Borea dopo mesi di assegna che salta 1.80m incappando in tre errori a 1.90m. Si ferma invece a 1.75m Franesco Miozzo che non riesce a replicare l’1.85m della scorsa settimana. Secondo posto anche per Sofia Carta che ottiene una progressione pulita fino a 1.61m per poi sbagliare il primo tentativo a 1.63m, misura superata poi al secondo salto, e far segnare tre X a 1.65m.

Sono sei i centimetri di personale di Daniele Mini nel lungo che porta il suo PB a 5.58m e si classifica al 10° posto; 4.75m invece per Stefano Cassini che si è tolto le vesti di allenatore e si è messo quelle di atleta.

Mette al sicuro il minimo anche Alice Criscuolo nell’asta saltando 3.20m, la misura richiesta dalla FIDAL per potersi iscrivere ai Campionati Italiani. Dopo la gara di corsa Matilde Martelli si cimenta anche nell’asta superando la misura di 2.55m e siglando un notevole PB di ben 55cm.

Tre le amaranto impegnate nel lungo: Arianna Lazzeri, che chiude al 9° posto con 5.01m, Ramona Burca, balza fino a 4.71m, solo 6cm sotto il proprio personale, e Ginevra Bigongiari, allieva primo anno che salta 4.50m.

Il velocista Riccardo La Sorsa è stato invece impegnato a Padova dove ha corso i 200m in 23″31 e si è migliorato di un secondo.

RISULTATI PROVE MULTIPLE E CORSE – RISULTATI SALTI

Foto Chiara Montesano

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close